News 16/12/2015

Nel Sogno Verticale svetta una Belle Epoque.

La Mole Antonelliana non è solo il simbolo architettonico di Torino è molto di più! E’ un monumento dedicato all’Unità d’Italia e fortemente voluto dalla città che allora era Capitale. La Mole a quell’epoca era l’edificio in muratura più alto d’Europa, siamo nel 1889, un periodo di grandi rivoluzioni tecnologiche, intellettuali e sociali. Tutto questo, insieme all’identità italiana, era stato concentrato in quei meravigliosi 167 metri di architettonica altezza, che il suo creatore e poi tutti gli italiani hanno sempre chiamato “Il sogno verticale”. Oggi in quel maestoso, elegante, ardito edificio risiede il Museo del Cinema Italiano, un altro gioiello della nostra cultura. Per accogliere tutti visitatori è stato allestito un ristorante Eataly e un coffee shop Vergnano. In un contesto così esclusivo, identitario e verticale, non poteva mancare una nostra Belle Epoque. Eataly e Vergnano non hanno avuto dubbi: per il monumento più significativo degli italiani ci vuole un Elektra.